Perchè ho Le Mani Blu

Con le mani possiamo imprimere nella materia un’immagine mentale, rendendo concreta un’idea o un’intuizione. La materia contraccambia con dei segnali “di ritorno” che il nostro cervello rielabora in simboli, norme, tecniche, tesi e antitesi. Si procede così alla scoperta del mondo, fin dalla prima infanzia, “pensando con le mani” e affinando la propria abilità nel conferire forma all’invisibile; conquistando l’equilibrio nel gioco delle costruzioni, acquisendo padronanza nell’uso del pennello oppure costruendo una macchina in grado di volare. Questo processo bidirezionale è parte di un’innata struttura cognitiva, uno strumento in continua ristrutturazione che ci permette di continuare a vivere, interpretare e comprendere il nostro contesto esperenziale.

Le Mani Blu è un nome che racchiude in sé questa riflessione ed esprime la volontà di riportare al centro dell’esperienza immaginativa ed estetica (rappresentata dall’evocativo colore primario “blu”) la dimensione del fare ( con “le mani”).

 

Lascia un commento