Officina progetti

Quando si progetta per l’infanzia bisogna ricercare il vuoto, ovvero ritrovare, in netto contrasto con le attuali tendenze, una certa essenzialità. Progettare un gioco è inoltre un lavoro che richiede un grande impegno etico. La maggior parte dei prodotti disponibili sul mercato sono infatti esclusivamente progettati per catturare, nell’immediato, l’attenzione del bambino ma diventare in poco tempo oggetti inutilizzati e quindi sostituibili con altri prodotti; subdole strategie di marketing.

Un giocattolo adeguatamente progettato può invece favorire nel bambino e nella bambina l’attitudine alla ricerca e l’esplorazione, consentendo al gioco una certa continuità e una costante trasformazione.

Per realizzare un prodotto si deve quindi comprendere e rispettare gli itinerari evolutivi della persona, analizzare e studiare gli archetipi, gli stereotipi del nostro contesto socio-culturale ed infine, cosa più importante, giocare con i bambini e le bambine!

Lascia un commento